L'uso di Albendazole nei cani

L'uso di Albendazole nei cani

Olivia Hoover

Olivia Hoover | Direttore | E-mail

L'albendazolo fa parte del benzimidazolo di famiglia, il tipo di farmaco più comunemente usato per trattare i vermi parassiti negli animali domestici. Nei cani, questo farmaco è stato utilizzato anche per alcuni tipi di infezione, ma c'è qualche controversia sul fatto che questo tipo di trattamento sia sicuro. Consulta il tuo veterinario se pensi che il tuo cane possa avere un'infezione parassitaria.

Albendazolo può trattare una serie di condizioni che interessano il vostro cane. credito: XiXinXing / XiXinXing / Getty Images

Condizioni Albendazole può trattare

L'albendazolo viene in genere usato per il trattamento di gravi infezioni parassitarie nei cani. Paragonimus kellicotti, un tipo di passera che può causare le cisti nei polmoni del tuo cane, è un potenziale candidato per il trattamento con albendazolo. Vermi della vescica, Capillaria plica, così come le infezioni da Filaroides e Giardia possono rispondere bene a questo tipo di trattamento. Vi è tuttavia una certa preoccupazione che l'albendazolo possa sopprimere la produzione di midollo osseo, portando molti veterinari a essere cauti nel prescriverlo.

Somministrazione di Albendazole

Il veterinario può suggerire albendazolo per il cane in diverse forme, tra cui sospensioni orali, capsule o un cerotto transdermico. Sfortunatamente, l'albendazolo si sviluppa rapidamente nei cani, lasciando il loro sistema in meno di 12 ore. Ciò significa che sono spesso necessarie dosi più elevate per essere efficaci, il che può aumentare il rischio di effetti collaterali. È fondamentale utilizzare il tipo e il dosaggio di albendazolo raccomandato dal veterinario, poiché il sovradosaggio può essere tossico.

Potenziali effetti collaterali

Il più grave effetto collaterale potenziale di questo trattamento è il danno al midollo osseo, che può ridurre temporaneamente il numero di globuli bianchi e rossi disponibili. Quando il cane smette di assumere albendazolo, il midollo osseo si rigenera, ma può causare problemi durante il trattamento. Se il tuo cane soffre di diarrea, vomito, letargia o convulsioni, potrebbe indicare una overdose di albendazolo. Consultare immediatamente il veterinario.

Chi non dovrebbe usare Albendazole

Dal momento che l'albendazolo viene trattato in gran parte dal fegato, non deve essere usato nei cani che presentano qualsiasi tipo di stato del fegato. Non deve essere usato negli animali gravidi, poiché può causare un basso peso alla nascita o palatoschisi nei cuccioli. Gli animali immunocompromessi dovrebbero evitare l'albendazolo, in quanto può ridurre il numero di globuli bianchi. A causa del rischio di tossicità, non bisogna mai somministrare albendazolo al cane senza l'approvazione e la supervisione di un veterinario.

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add