Cosa non sai di tricofitosi nei gatti

Cosa non sai di tricofitosi nei gatti

Olivia Hoover

Olivia Hoover | Direttore | E-mail

Foto di: NataliaL / Bigstock

La tricofitosi può passare dagli animali all'uomo e renderli entrambi estremamente malati. Prendi le precauzioni necessarie per assicurarti che rimanga lontano dal tuo gatto.

La tricofitosi è una infezione fungina che può verificarsi sia nelle persone che negli animali domestici, inclusi i gatti. Anche se "worm" è nel nome, non è causato da un worm; invece, è colpa di un gruppo di funghi chiamati dermatofiti.

Sapendo che aspetto è la tricofitosi, ti aiuterà a individuarla prima piuttosto che dopo, in modo da poter ottenere dal tuo gattino il trattamento di cui ha bisogno per migliorare e così puoi ridurre le probabilità che il fungo si diffonda agli umani della tua famiglia e degli altri animali domestici.

I sintomi e l'aspetto della tricofitosi

La tigna è solitamente rilevata quando i proprietari di gatti notano lesioni cutanee, che si verificano in genere sugli arti anteriori, sulle orecchie e sulla testa, nonché su chiazze di pelle pelate e screpolate che potrebbero apparire rosse.

Correlati: Segni rivelatori Il tuo gatto potrebbe essere nel dolore

Casi lievi potrebbero causare forfora o arrossamento localizzato della pelle. Casi gravi potrebbero diffondersi a più aree del corpo dell'animale.

Altri sintomi includono lesioni arrotondate, nodose, sollevate che possono trasudare e potrebbe esserci anche infiammazione all'interno delle pieghe della pelle. Tuttavia, alcuni gattini potrebbero trasportare le spore tigna senza mostrare alcun sintomo.

Come si sviluppa la tigna

Entrare in contatto diretto con tigna lo farà diffondere da un animale all'altro. Questo può accadere accarezzando un gatto con tigna o toccando oggetti o superfici che sono stati contaminati da spore tigna. Le spore possono rimanere su oggetti e superfici fino a 18 mesi, ma puoi ucciderle con un mix di acqua e candeggina.

Correlati: Cos'è la toxoplasmosi?

È importante notare che il contatto con il fungo non causa sempre un'infezione, poiché la quantità di contaminazione è un fattore nello sviluppo di un'infezione. Inoltre, gli adulti sani sono in genere resistenti a meno che non ci sia una pausa nella loro pelle. I bambini piccoli, gli adulti con sensibilità cutanea o il sistema immunitario compromesso e gli anziani sono più sensibili.

Un gatto con tigna sarà contagioso per circa tre settimane, a condizione che venga perseguito un trattamento aggressivo. Se il trattamento non viene somministrato correttamente, il fungo potrebbe rimanere contagioso più a lungo e l'infezione durerà più a lungo.

Trattamenti per tricofitosi

Se noti sintomi di tigna sul tuo gatto, portalo dal veterinario subito. Una volta diagnosticato, il veterinario prescriverà trattamenti topici e / o farmaci orali che uccideranno il fungo. È anche necessario pulire a fondo l'ambiente in cui si trovava il tuo gatto per uccidere le spore lì.

Per prevenire la diffusione della tigna alle persone e agli altri animali domestici in casa, il veterinario può anche raccomandare di mettere in quarantena il gatto infetto per un periodo di tempo durante il trattamento.

Trattata correttamente, il tuo gatto si riprenderà da questa infezione fungina in poche settimane. Nel caso in cui non fosse chiaro, il veterinario potrebbe provare altre prescrizioni anti-fungine.

Si noti inoltre che le lesioni potrebbero non cambiare in apparenza troppo durante la prima settimana di trattamento, ma entro due o tre settimane, si dovrebbe notare un miglioramento. Assicurati di continuare il trattamento fino a quando prescritto dal tuo veterinario, poiché fermarlo troppo presto potrebbe causare la ricomparsa dei sintomi. I sintomi possono anche ripresentarsi se la prescrizione non è sufficientemente aggressiva o il gatto soffre di una condizione sottostante che sta compromettendo il suo sistema immunitario.

Dopo aver iniziato a curare l'infezione, il veterinario dovrebbe vedere di nuovo il tuo gatto per determinare se la tigna è stata completamente eliminata.

Ancora una volta, sapere come appare la tigna è il primo passo per essere in grado di riconoscerlo il prima possibile. E poiché questo fungo può diffondersi agli esseri umani, è importante iniziare subito il trattamento, seguire da vicino il consiglio del veterinario e praticare una buona igiene e disinfezione ambientale fino a quando il gatto non si riprenderà.

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add